Incendi devastanti in diverse province canadesi

Scritto da Harshitha Paderu

1 giugno 2023

Sicurezza | Sala situazioni | Viaggi

Ad aprile, una tempesta di ghiaccio ha causato gravi distruzioni in Ontario e Quebec, causando vittime e interruzioni su larga scala della fornitura di energia elettrica. Con l'arrivo del mese di maggio, le temperature si sono fatte più calde e incendi boschivi indomabili hanno colpito diverse province canadesi, tra cui la Columbia Britannica, l'Alberta, il Saskatchewan, il Manitoba e la Nuova Scozia.

Il 9 maggio erano previste temperature superiori ai 30 gradi Celsius per le regioni settentrionali e centrali della British Columbia, aumentando il rischio di ulteriori incendi selvaggi. Le alte temperature hanno anche provocato un più rapido scioglimento della neve e un aumento del livello dei fiumi. In diverse zone della provincia sono stati emessi avvisi di alluvione e consigli. Sono state segnalate chiusure di autostrade ed evacuazioni a seguito di inondazioni nelle regioni centrali e meridionali. Successivamente, le forti piogge hanno peggiorato la situazione di alluvione, ma hanno dato tregua agli incendi.

La situazione in Alberta è stata molto più grave. Il 6 maggio è stato dichiarato lo stato di emergenza in tutta la provincia, dopo che almeno 110 incendi selvaggi avevano fatto sfollare oltre 24.000 persone. I vigili del fuoco provenienti da tutto il Canada e anche dagli Stati Uniti sono stati dispiegati per spegnere gli incessanti incendi. Il fumo emesso ha colpito parti del Canada occidentale e degli Stati Uniti settentrionali. Molti hanno sofferto di problemi respiratori e di altre patologie polmonari. Il 24 maggio si sono registrate temperature più fresche, almeno 7.000 persone sono rimaste evacuate dalle loro case e circa 65 incendi hanno continuato a bruciare. Al 30 maggio, Environment Canada aveva emesso avvisi di scarsa qualità dell'aria e di bassa visibilità.

Il 24 maggio, i funzionari del Manitoba hanno limitato la circolazione dei veicoli nelle zone sudorientali della provincia. Almeno 7.500 persone sono state evacuate dalla zona di Cross Lake. Il pericolo di incendi nelle zone centrali e orientali del Manitoba è stato da alto a estremo, mentre è rimasto da basso a moderato nella maggior parte delle zone settentrionali della provincia.

Il 15 maggio sono stati segnalati almeno 35 incendi selvaggi attivi in diverse aree settentrionali del Saskatchewan. Il fumo degli incendi ha interessato anche le zone centrali e meridionali della provincia. L'indice di qualità dell'aria ha raggiunto il valore di 10, con un rischio molto elevato, insolito per il Saskatchewan. La visibilità è scesa fino a 400-500 metri. Environment Canada ha consigliato ai residenti di limitare le attività all'aperto.

Il 28 maggio è stato dichiarato lo stato di emergenza locale ad Halifax, in Nuova Scozia. L'ordine doveva rimanere in vigore per almeno sette giorni. Sono stati segnalati incendi attivi vicino alle aree di Tantallon e Barrington Lake. Almeno 16.000 persone sono state evacuate dalle comunità vicine e sono state segnalate gravi distruzioni di proprietà. Le autostrade della zona sono state chiuse. Le società di fornitura di energia elettrica e di telecomunicazioni hanno annunciato la sospensione dei servizi nelle aree colpite. Environment Canada ha emesso allarmi per la scarsa qualità dell'aria e la bassa visibilità in tutta la città a causa del fumo. Al 30 maggio, le evacuazioni sono continuate in quanto sono stati segnalati nuovi incendi selvaggi.

Il 30 maggio, Environment Canada ha emesso un avviso di calore per alcune zone dell'Ontario e del Quebec. Le alte temperature potrebbero persistere almeno fino al 2 giugno. L'aumento delle temperature e le condizioni di siccità possono comportare il rischio di incendi in queste regioni.

A causa dell'imprevedibilità delle condizioni meteorologiche, gli esperti non sono in grado di prevedere quando il Canada si libererà dall'imperversare degli incendi.

SITATA sta monitorando costantemente la situazione e fornisce aggiornamenti regolari. Scaricare l'app per rimanere informati sui potenziali rischi derivanti dagli incendi che potrebbero interrompere il vostro viaggio.

Seguiteci e mettete "mi piace":

Articoli correlati

Che tu possa avere uno Yom Kippur significativo 

Che tu possa avere uno Yom Kippur significativo 

Lo Yom Kippur, il giorno più sacro del calendario ebraico, è un'esperienza profonda e riflessiva, nota come il Giorno dell'Espiazione. Simboleggia una profonda connessione tra gli individui e il divino. Secondo la tradizione ebraica, durante Rosh Hashanah, noto anche come...

TENSIONI AL CONFINE TRA LA REPUBBLICA DOMINICANA E HAITI

TENSIONI AL CONFINE TRA LA REPUBBLICA DOMINICANA E HAITI

Tensioni al confine tra Repubblica Dominicana e Haiti A causa di un conflitto in corso per la costruzione di un canale d'acqua da un fiume condiviso, la situazione rimane tesa al confine tra Repubblica Dominicana e Haiti. Le autorità della Repubblica Dominicana hanno interrotto il rilascio dei visti...

Come posso ridurre la mia impronta di carbonio mentre viaggio?

Come posso ridurre la mia impronta di carbonio mentre viaggio?

Ci dicono che c'è un buco nell'ozono Guardate cosa sta lavando la spiaggia E Signore, credo, dai cieli ai mari Stiamo mettendo in ginocchio Madre Natura Quindi lasciamo un po' di blu sopra di noi Lasciamo un po' di verde a terra È solo nostro in prestito,...