I requisiti per la vaccinazione contro la febbre gialla in Costa Rica sono cambiati

Scritto da Ronald St. John

28 dicembre 2016

Salute | Viaggi

I requisiti per la vaccinazione contro la febbre gialla in Costa Rica sono cambiati

Uno dei membri del team di Sitata ha recentemente ricevuto un'e-mail con l'oggetto "preoccupazione" da un'importante università canadese, che si dà il caso sia uno dei nostri migliori clienti. Oh, oh. Non è mai un buon segno. Per quanto ne sappiamo, non c'era nulla di strano. È emerso che alcuni dei nostri consigli sulla salute sono stati messi in discussione.

La situazione

L'università aveva tre studenti che si sono recati a Trinidad e Tobago e poi in Costa Rica. Purtroppo, gli studenti sono stati fermati prima di poter entrare in Costa Rica perché non avevano la vaccinazione contro la febbre gialla. Ecco cosa diceva il consiglio originale di Sitata:

Non c'è rischio di trasmissione della febbre gialla. Tuttavia, questo Paese richiede che tutte le persone di età pari o superiore a 9 mesi siano in possesso della prova della vaccinazione contro la febbre gialla se viaggiano da un Paese a rischio di trasmissione della febbre gialla, compreso il transito per più di 12 ore in un aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della febbre gialla. Questo requisito esclude Argentina, Panama e Trinidad e Tobago.

Noi di Sitata utilizziamo un software per monitorare automaticamente tutte le risorse autorevoli. È cambiato qualcosa di cui non eravamo a conoscenza? È sfuggito qualcosa? Naturalmente abbiamo iniziato subito a indagare. Tutte le fonti che abbiamo trovato sembravano concordare con la nostra posizione, compresa l'ambasciata del Costa Rica in Canada.

Tutti, compresi il CDC, l'OMS, il NaTHNaC e persino l'ambasciata e i siti web del turismo costaricani, erano d'accordo. Questi studenti non avrebbero dovuto essere fermati.

Che cosa è successo?

Oltre a ricontrollare le risorse a nostra disposizione, abbiamo deciso che era meglio contattare l'ambasciata del Costa Rica in Canada per avere un'ultima parola sulla questione. Dopo un po' di tira e molla, siamo stati informati che il 4 novembre 2016 è stata attuata una nuova risoluzione sui requisiti per la vaccinazione contro la febbre gialla. I cambiamenti sono significativi e, al momento della stesura di questo articolo, quasi tutte le fonti autorevoli devono ancora essere modificate.

Ecco un riassunto delle nuove raccomandazioni della risoluzione. È necessario il vaccino contro la febbre gialla prima dell'arrivo in Costa Rica se si sono visitati i seguenti Paesi:

Africa

  • Angola
  • Benin
  • Burkina Faso
  • Burundi
  • Camerun
  • Repubblica Centrafricana
  • Chad
  • Repubblica Democratica del Congo
  • Repubblica del Congo
  • Costa d'Avorio
  • Guinea Equatoriale
  • Eritrea
  • Etiopia
  • Gabon
  • Gambia
  • Ghana
  • Guinea
  • Guinea Bissau
  • Kenya
  • Liberia
  • Mali
  • Mauritania
  • Niger
  • Nigeria
  • Senegal
  • Sierra Leone
  • Somalia
  • Repubblica del Sud Sudan
  • Sudan
  • São Tomé e Príncipe
  • Tanzania
  • Togo
  • Uganda
  • Zambia

Sud America

  • Bolivia - Le aree a rischio comprendono: Ande, Beni, Pando, Santa Cruz, Chuquisaca, Cochabamba, La Paz, l'intera Tarija.
  • Brasile - Le aree a rischio comprendono: Acre, Amapá, Amazzonia, il Distretto Federale compresa la capitale Brasilia, Goiás, Maranhão, Mato Grosso, Mato Grosso do Sul, Minas Gerais, Pará, Rondonia, Roraima, Tocatins, Bahía, Paraná, Piauí, Rio Grande do Sul, Santa Catarina, Estado de San Pablo, cascate dell'Iguazú. Fanno eccezione: la città di San Pablo nell'Estado de San Pablo, Fortaleza, Recife, Río de Janeiro, Salvador, San Pablo e altre città non menzionate nelle aree a rischio.
  • Columbia -Le eccezioni includono: Barranquilla, Cali, Cartagena, Medellín, Provincia di San Andrés e Bogotá.
  • Ecuador - Montaña de los Andes, Morona-Santiago, Napo, Orellana, Pastaza, Sucumbíos e Zamora-Chinchipe, Esmeraldas, Guayas, Los Rios, Santa Elena, Santo Domingo de los Tsáchilas, Azuay, Bolívar, Cañar, Carchi, Chimborazo, Cotopaxi, El Oro, Imbabura, Loja, Pichincha e Tungurahua.
  • Guiana francese
  • Perù - regione amazzonica, Loreto, Madre de Dios, San Martin, Ucayali, Puno, Cusco, Junín, Pasco e Huánuco, Apurímac, Huancavelica, Ancash, La Libertad, Cajamarca, Ayacucho, Piura, Lambayeque.
  • Venezuela -Le eccezioni includono: Aragua, Carabobo, Miranda, Vargas, Yaracuy, Trujillo, Mérida, Táchira, Los Estados de Facón e Lara, l'isola Margarita, Caracas (la capitale), la città di Valencia e La Guaira.

Il valico di frontiera verificherà con voi le regioni esatte che avete visitato all'interno di ciascun Paese? Chi lo sa.

Che impatto ha tutto ciò sui viaggiatori che si recano in Costa Rica? Molti turisti potrebbero non avere alcun problema perché non provengono da un Paese in cui si presume ci sia la febbre gialla. Tuttavia, la nuova risoluzione adotta un approccio più generalizzato ai requisiti di vaccinazione contro la febbre gialla. Anche i Paesi che sono considerati a rischio febbre gialla trascurabile da altre autorità sono ora inclusi nell'elenco del Costa Rica nel suo complesso. Se siete viaggiatori che entrano in Costa Rica da un altro Paese straniero, dovreste ricontrollare il vostro itinerario con l'elenco di cui sopra e assicurarvi di fare il vaccino, se necessario.

Seguiteci e mettete "mi piace":

Articoli correlati

Israele, Palestina e la vostra copertura assicurativa

Israele, Palestina e la vostra copertura assicurativa

In questo momento, Sitata ha identificato e comunicato con tutti i viaggiatori interessati dagli eventi in corso. Se avete in programma un viaggio in Israele o nei Territori palestinesi nel prossimo futuro, vi informiamo di quanto segue. Il nostro assicuratore, United...

Seconda ondata di proteste degli agricoltori; disordini a Delhi - India

Seconda ondata di proteste degli agricoltori; disordini a Delhi - India

Il 13 febbraio, diversi sindacati degli agricoltori del Punjab, dell'Haryana e dell'Uttar Pradesh hanno rilanciato ampie proteste contro l'inazione percepita dal governo centrale su questioni di vecchia data. La situazione rimane fluida, con le richieste degli agricoltori in protesta ancora da...