Influenza aviaria altamente patogena - H5N1

Scritto da Ronald St. John

10 aprile 2024

Salute | Viaggi

Esiste un ceppo del virus dell'influenza chiamato H5N1 che è altamente letale per gli uccelli selvatici e per le specie di uccelli.
polli domestici (polli, anatre, ecc.). Ha causato gravi epidemie negli allevamenti di polli domestici.
negli ultimi decenni. In rare occasioni, questo virus ha infettato esseri umani che si trovavano a stretto contatto con
contatto con polli infetti. Dal 1997, le infezioni da virus HPAI H5N1 hanno contagiato
circa 900 persone in 22 Paesi, con un tasso di mortalità di circa 50%.
Negli ultimi anni, questo virus ha infettato specie di mammiferi come gatti, cani, visoni, volpi,
tra gli altri. Tuttavia, nel corso dell'ultima settimana, i media hanno riportato le prime infezioni di bovini
con questa influenza aviaria A (HPAI) H5N1 ad alta patogenicità in almeno 6 Stati. Le mucche probabilmente
hanno contratto il virus da uccelli selvatici infetti. Sembra che il virus stia causando solo una lieve malattia nelle mucche.

virus h5n1


Caso umano

Desta preoccupazione la notizia di un lavoratore di un'azienda lattiero-casearia del Texas che è risultato positivo all'H5N1 dopo che
esposizione a bovini presumibilmente infetti. I sintomi erano lievi e il paziente si sta riprendendo.
La questione è se il virus sia mutato o meno per essere in grado di infettare e diffondersi tra le persone che hanno bisogno di un'assistenza tecnica.
umani per causare un'altra pandemia. Per rispondere a questa domanda, il CDC statunitense ha esaminato la
sequenze genetiche del virus del Texas. Sono state riscontrate differenze minime tra i campioni umani
e quelli raccolti dai bovini, ma entrambi mantengono caratteristiche genetiche prevalentemente aviarie.
Nel complesso, questo campione manca di modifiche che renderebbero il virus più adatto a infettare i mammiferi.


Sintesi

Come risultato di questi primi studi, il CDC statunitense ritiene che la valutazione del rischio per la popolazione in generale
pubblico rimane basso. Tuttavia, le persone che hanno avuto un'esposizione ravvicinata o prolungata, non protetta, a persone infette
uccelli o altri animali, compreso il bestiame, o in ambienti contaminati da uccelli o animali infetti.
animali, sono a maggior rischio di infezione. Ciononostante, il latte pastorizzato è sicuro da bere, anche se
Il latte crudo deve essere evitato.
Data l'assenza di mutazioni o di altri segni che favoriscano la trasmissione agli esseri umani, la
Il rischio di esposizione per il viaggiatore comune è nullo. Tuttavia, solo il tempo e un'attenta sorveglianza
dimostrare che il caso del Texas è solo un evento isolato. Ma sono preoccupato che il ceppo H5N1 che
è presente da decenni in tutto il mondo e potrebbe mutare per adattarsi all'uomo.

Seguiteci e mettete "mi piace":

Articoli correlati

Hop on the RER: Explore Paris Like a Pro with This Easy Guide

Hop on the RER: Explore Paris Like a Pro with This Easy Guide

Parisians rely on the RER train network to navigate the city and its suburbs. Mastering the RER unlocks a more authentic travel experience, especially during events like the Olympics. Let's navigate the RER like Parisians! The Paris RER or Réseau Express Régional is a...

Manage your money: Tips and Tricks for Travelling to Paris

Manage your money: Tips and Tricks for Travelling to Paris

When planning a trip to Paris, one of the most important considerations is how to manage your finances while abroad. While it may be tempting to change money before you leave, there are often cheaper and more convenient options available once you arrive. From using...